Luoghi
& dintorni
Valdichiana
la Valle della Chiana prende il nome dal canale che ne ha permesso la bonifica da lago paludoso a produttiva terra da coltivare. Patria della famosa "Bestia Bianca", la Chianina un bovino che è stato selezionato in questa valle come animale da lavoro.
 
Pieve della Sassaia di Rigutino
La Pieve di Rigutino in Loc. La Sassaia è un antica pieve costruita intorno all'anno 1000 dc. Con una breve passeggiata si può raggiungere dalla fattoria.
 
Borgo di Castiglion Fionrentino
Il paese medioevale di origine etrusca a 7 km dalla Fattoria Il Cipresso vi sorprenderà con i suoi vicoli ricchi di storia, le sue chiese e la sua vista magnifica.
 
Vinsanto
Borgo di Castiglion Fionrentino

Se vi siete incuriositi o siete appassionati di vini particolari e volete saperne di più su come si produce una visita in azienda nel periodo del VinSanto fa al caso vostro!
La storia di una bottiglia di VinSanto comincia nel periodo della raccolta a settembre.
In fattoria prima di cominciare la raccolta dell'uva rossa si procede con la raccolta, noi diciamo "dell'uva scelta". I raccoglitori più attenti e con più esperienza raccolgono i grappoli migliori di qualità Trebbiano e Malvasia.
La scelta del grappolo è importantissima per fare un buon vinsanto i grappoli infatti devono essere ben maturi e non danneggiati.

Poi vengono lasciati essiccare in stuoie di canna chiamati “graticci” sino al periodo Natalizio.

Chissà che il nome Vinsanto non dipenda dal periodo in cui viene fatto oppure dal fatto che sia il vino utilizzato in chiesa durante la messa certo è che in toscana è il vino dell’Amicizia e in campagna si usa accogliere amici e ospiti con un goccino di vinsanto!

 

Nel periodo quindi natalizio tra il 20 Dicembre e il 6 Gennaio in Fattoria Il Cipresso potete assistere all’operazione più affascinante della produzione del Vinsanto.

 

La pressatura delle uve: primo passo la Frangere i grappoli . La “Frangolatrice”  e uno strumento azionato ancora manualmente che permette di rompere la buccia dell’acino in  modo che il succo contenuto all’interno possa  fuoriuscire durante la fase di  pressatura. I grappoli quindi vengono pressati utilizzando un antico torchio con doghe in legno di rovere.  Il prezioso mosto raccolto viene messo in damigiane per essere portato nella Vinsantaia.

Pensate che da circa 100kg di uve raccolte a settembre si estrae solo 25kg di mosto!

 

Nella Vinsantaia: Il mosto, raccolto in damigiane e trasportato nella Vinsantaia viene preparato per essere messo a riposare dentro le piccole botti di rovere chiamate “Caratelli” e sigillato per trascorrere in assoluta serenità i suoi 10 anni di meritato riposo prima di rivedere di nuovo la luce!

 

Scaratellare” il Vinsanto:…….Ma prima del Riposo…….. Be arriviamo alla fase più interessante dell’intero processo. I Caratelli prima di essere riempiti con il mosto devono essere svuotati del loro prezioso carico.  La cera Lacca che ha sigillato per cosi lungo tempo il caratello viene rimossa delicatamente utilizzando uno scalpello ed un martello di legno. Quindi viene rimosso il tappo di sughero …e sembra incredibile ma il profumo che esche da ogni caratello è sempre diverso e presto tutta la vinsantaia viene invasa da un profumo intenso e persistente. È un’epserienaza unica e ogni anno diversa.

 

Il Travaso del Vinsanto: i Caratelli aperti non devono subire alcun movimento o vibrazione in modo da non far muovere la “Madre” depositata nel fondo della botte.  Una tubicino legato ad una canna si inserisce delicatamente sino a toccare il fondo quindi viene travasato il Vinsanto in piccole damigiane in cui trascorrerà alcuni mesi prima di essere definitivamente imbottigliato.

 

Se vi siete incuriositi e volete partecipare noi saremo ben felici ……………….di avere qualche mano in più il lavoro non manca !!

Indietro
Attività
& corsi
Corso di Cucina
Fare la pasta fatta in Casa partendo dalla Macinatura del grano un esperienza unica !
 
Fattoria Il Cipresso - Passeggiate a Cavallo
Ammirare la Campagna Toscana in sella ad un Cavallo partendo dalla Fattoria ! un esperienza davvero emozionante a contatto con la Natura.
 
Dove
mangiare
La Tabaccaia
Il punto vendita della nostra azienda, dove è possibile acquistare prodotti e degustare Vino , Olio, Salumi, Formaggi e molto altro ancora.